LiveLoveLaugh

"To see the world in a grain of sand, and to see heaven in a wild flower, hold infinity in the palm of your hands, and eternity in an hour. " W. Blake

Archivio per il tag “muffin”

Dopo i macarons, arrivano i WHOOPIES!

Immagine

Ciao a tutti, 

oggi vorrei parlare del dolce che secondo me, merita di stare in vetta alle classifiche dolciarie. Se l’anno scorso siamo rimasti affascinati dai delicati e raffinati macarons in tonalità tenui e creme sofisticate e l’anno prima ancora dai soffici e ipercalorici cupcakes, quest’anno rimarremo estasiati dalla novità d’oltre oceano: i WHOOPIES.  Altro non sono che l’unione di questi ultimi due. Hanno la forma di un macaron, ma sono un po’ più grandi e soffici e ripieni di una crema composta principalmente di panna, che può essere realizzata in diverse varianti. 

L’origine dei Whoopie sembra essere legata al mondo Amish, secondo la tradizione le donne Amish utilizzavano avanzi di impasti per torte per preparare dei dolcetti da mettere nei cestini del pranzo dei propri mariti, gli agricoltori durante l’ora del pranzo, quando trovavano anche il dolcetto, si dice che urlassero “Whoopie!”

Immagine

Ecco qui la ricetta originale americana:

  • 1 uovo a temperatura ambiente
  • 115 gr burro ammorbidito
  • 25 gr di cacao amaro
  • 250 gr di farina
  • 2 cuccchiaini di lievito per dolci
  • 240 ml di latte
  • 220 gr di zucchero di canna
  • un pizzico di sale
  • 1 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia
il ripieno:
  • 3 albumi a temperatura ambiente
  • 300 gr di zucchero a velo
  • 720 ml di sciroppo di glucosio
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaio di estratto di vaniglia
Procedimento

Accendete il forno e portatelo a 180° e foderate una placca con della carta da forno.
Montate il burro nel mixer, ad una velocità moderata, con lo zucchero, l’uovo fino ad ottenere un composto soffice.
Setacciate e mescolate fra di loro il cacao, la farina, il lievito, il sale, l’estratto di vaniglia e uniteli poco per volta al composto di burro, alternandoli con il latte continuando a mescolare fino a quando il tutto risulterà ben amalgamato, soffice e spumoso.
Con l’impasto ottenuto formate i vostri whoopies pies: per dar loro una forma abbastanza regolare sulla carta da forno disegnate dei cerchi (numero pari) dai 3 ai 7 cm. di diametro abbastanza intervallati fra di loro sui quali verserete una o più cucchiaiate di impasto in modo da formare dei dischi spessi qualche millimetro. Alcuni usano il pallinatore/ porzionatore da gelato, oppure il sac à poche e poi, in entrambi i casi, schiacciano questo cerchio col dorso del cucchiaio. Infornate per una 10/15 min : sono pronti quando premedoli leggermente, risultano sodi e l’impasto ritorna subito alla sua forma iniziale. Fateli raffreddare sulla gratella per dolci e una volta freddi farciteli con il ripieno di vaniglia.

Il ripieno di vaniglia
Montate nella planetaria o con il frullino elettrico, gli albumi assieme allo sciroppo di glucosio ed il sale. Ci vorranno circa 5 minuti per ottenere un composto soffice e che abbia raddoppiato il suo volume. Abbassate la velocità e aggiungete poco alla volta lo zucchero a velo, la vaniglia e, quando risultano bene mescolati, spalmate il composto ottenuto fra due whoopies.

Buon esperimento a tutti!! 🙂

marica.

Immagine

 

CUPCAKES AL CIOCCOLATO BIANCO E FONDENTE

IMG_0212

Qualche mesetto fa ho preparato dei buonissimi cupcakes, altro non sono che dei muffin con una crema o ganache di cioccolato fondente e bianco.

INGREDIENTI:

250 gr di farina

230 gr di  zucchero

6 uova

1 bicchiere di latte non colmo

1 bustina di lievito 

PER LA GANACHE: 

per 200 gr di cioccolato (bianco o fondente) usate 100 gr di burro.

IMG_0213

PROCEDIMENTO:

Uniamo in una ciotola le uova e lo zucchero e con le fruste, o a mano mescoliamo con potenza finché le uova non saranno diventate più chiare. A questo punto aggiungiamo la farina setacciata a poco a poco continuando a mescolare. Aggiungiamo il latte e mescolando aggiungiamo il lievito.

A questo punto, prendiamo i pirottini e li riempiamo per 2/3. Inforniamo a 160 gradi per 15 minuti, finchè non saranno dorati.

Quando saranno intiepiditi, prendiamo la cioccolata e la sciogliamo a bagnomaria a fuoco basso; quando sarà del tutto sciolta aggiungiamo il burro e creiamo un composto cremoso.

A questo punto prendiamo la sac a poche e guarniamo i cupcakes come vogliamo. Questo è il risultato 😉

IMG_0209

Un bacio a tutti voi

Marica

Navigazione articolo

BARBARA SANTANGELO: gli occhi della verità

This blog talks about myself, my life and my world.

leviedelgusto

ognuno ha la ricetta che si merita

meunexpected

"...ma se,senza lasciarsi affascinare, il tuo occhio sa tuffarsi negli abissi,leggimi e impara ad amarmi!"

passion4food4fashion

Enjoy life , carpe diem! The best of my world - food,drink,art,people,life,feelings for you

radicchiodiparigi

Divagazioni prevalentemente culinarie di una trevigiana a Parigi

La Bottega del Viandante - The Workshop of a Wanderer

"Il Signore ha creato i medicamenti dalla terra e l' uomo sensato non li disprezza."- "God makes the earth yield healing herbs which the prudent should not neglect."

Casa Squirters

ON AIR tutti i giovedì alle 21.30 su Radio Radicchio!-Repliche Venerdì 12.30// Sabato 15.30

Ostriche

Laboratorio di cucina e altre storie

Blog del prof. Andrea Venturini

"Il nostro errore più grande è quello di cercare di destare in ciascuno quelle qualità che non possiede, trascurando di coltivare quelle che ha" (M. Yourcenar, Memorie di Adriano)

Sulla strada del Bodhisattva

Saggezze del Pensiero Buddhista

RECENSIONI FACCIALI

meno parole, più facce!

Tesori in frantumi

Una voce dall'abisso

Revel89's Blog

Uno sguardo alla vita di un uomo in cerca di risposte

Gli occhi di Blimunda

visioni critiche in frammenti

From the sky to the sea: oltre i limiti del cielo, fino in fondo al mare.

"C'è uno spettacolo più grandioso del mare, ed è il cielo." Victor Hugo

Not only are we perfect, we are Italian too!

L'Italia è il solo paese dove si gusta ancora la gioia di vivere. Ci fa credere nella gioia di vivere, anche quando essa stessa non ci crede.

readmeeverzday

Smile! You’re at the best WordPress.com site ever